Caparra confirmatoria

La sottoscrizione del compromesso prevede l'obbligo per il futuro acquirente di corrispondere al futuro venditore una caparra confirmatoria. Tale caparra verrà trattenuta dal futuro venditore a titolo di acconto sul prezzo di vendita dell'immobile. Qualora la compravendita non vada a buon fine per inadempienze imputabili al futuro acquirente, la caparra non dovrà essergli restituita. Al contrario, se l'operazione fallisce per colpa del futuro venditore, quest'ultimo dovrà pagare al futuro acquirente una somma pari al doppio della caparra confirmatoria.

Seguici su:
facebooktwittergoogle plustumblr
www.bancadellecase.it